La cassata al forno, dalla Sicilia la versione napoletana

30

Dalla cassata siciliana nasce una versione napoletana ‘la cassata al forno’.

È un involucro di pasta frolla che contiene all’interno la crema di ricotta di pecora zuccherata e gocce di cioccolato fondente. Cotta in forno a 200 gradi per mezz’ora e poi cosparsa di zucchero a velo.  Un dolce tipico fatto con ingredienti semplici e simili a quelli siciliani nella produzione.

La storia della Cassata

Pare che le origini della cassata siano arabe. Gli arabi, infatti, hanno introdotto in Sicilia la canna da zucchero, il limone, l’arancia amara, il mandarino e la mandorla. Dal matrimonio di queste meraviglie e della ricotta nasce la regina della pasticceria.

La prima cassata siciliana, a quanto pare, era parecchio semplice. Una sorta di involucro di pasta frolla farcito di ricotta zuccherata e poi infornato. Una svolta arrivò con la creazione della pasta reale o di Martorana: un impasto di farina di mandorle e zucchero colorato di verde con estratti di erbe. La pasta di mandorle sostituì la pasta frolla, e dalla cassata al forno si passò a quella composta a freddo. Oggi è il dolce più famoso e tradizionale dell’sola.

La Cassata al forno napoletana

La produzione e gli ingredienti ricordano molto la versione siciliana. La pasta frolla è l’involucro mentre il ripieno è composto da ricotta, goccee di cioccolato e zucchero. La ricetta è semplice e di seguito vi diamo tutte le indicazioni.

Impasto

  • 350 gr. di farina 00
  • 150 gr. di zucchero bianco
  • 100 gr. di gradina
  • 1 uovo intero
  • un pizzico di sale
  • 2 cucchiai di latte intero
  • 1 bustina di lievito per dolci

Ripieno

  • 700 gr. di ricotta di Bufala campana
  • 250 gr. di zucchero bianco
  • 250 gr. di gocce di cioccolato fondente

Preparazione

Preparare la pasta frotta preferibilmente un giorno prima e farla riposare in frigo. Il giorno dopo

dividere due panetti e imburrare una teglia dal diametro di 22 cm. Stendere al suo interno una delle due metà ottenute, avendo cura di coprire anche i bordi del recipiente in vista del ripieno da accogliere.

In una zuppiera mischiare la ricotta e zucchero e aggiungere le gocce di cioccolato fondente. Bucherellare con una forchetta il fondo dell’impasto di pasta frolla e versare la farcitura. Coprire tutto con il secondo panetto di pasta frolla e bucherellare.

Mettere in forno ventilato a 180° per un’ora. Una volta raffreddata verrà capovolta con attenzione. e cosparsa di zucchero al velo.