Digital Days: a Napoli i campioni della trasformazione digitale della PA

96
lungomare di napoli il nuovo bando pubblicato dal comune

Per quattro giorni Napoli diventa la capitale della trasformazione digitale in Italia, grazie ad una serie di eventi che avranno come focus lo sviluppo digitale della Pubblica Amministrazione.

Il 6 maggio si sono riuniti a Napoli i campioni della trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione per i Digital Days. L’evento ha visto la partecipazione del Ministro per la Pubblica Amministrazione, Giulia Bongiorno, e del direttore di AgID, Teresa Alvaro.

Per quattro giorni Napoli diventa la capitale della trasformazione digitale in Italia, grazie ad una serie di eventi che avranno come focus lo sviluppo digitale della pubblica amministrazione.  Si parte il 4 e 5 maggio con l’Hack.Gov: più di 200 giovani talenti internazionali si sfideranno nel più grande hackathon italiano sulla PA: una maratona di 48 ore e 12 challenge, che saranno premiati il 7 maggio al San Carlo con i Capi di Stato di Italia e Portogallo, Sergio Mattarella e Marcelo Rebelo de Sousa, nonchè il Re di Spagna Felipe VI.

Organizzato da Agi Agenzia Italia, in collaborazione con la Regione Campania, l’Università di Napoli Federico II e con il Patrocinio di AgID, si svolge presso l’Apple Developer Academy all’interno dell’Università Federico II di San Giovanni a Teduccio di Napoli.

L’evento di oggi è stato trasmesso in diretta sulla pagina facebook e sono intervenuti tra gli altri il ministro per la Pubblica amministrazione Giulia Bongiorno, il direttore generale AgID (Agenzia per l’Italia Digitale) Teresa Alvaro, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, l’assessore alla trasformazione digitale del Comune di Milano Roberta Cocco, l’assessore all’innovazione della Città di Torino Paola Pisano, il dirigente scolastico dell’Istituto Vittorino Da Feltre di San Giovanni a Teduccio Valeria Pirone. Ha moderato il direttore Agi Riccardo Luna.

Grandi città come Firenze, Milano, Venezia e Cagliari hanno messo in campo i propri progetti digitali ma anche piccoli comuni. Come il Consorzio dei Comuni Trentini, che ha creato una piattaforma condivisa per gestire i siti web di 170 amministrazioni comunali.

E ancora amministrazioni che hanno attivato progetti di innovazione digitale nel campo della salute, della giustizia, della trasparenza, della partecipazione, della comunicazione pubblica, dell’impiego di fondi e investimenti pubblici e dei pagamenti digitali. Fino alle nuove frontiere promosse dalla Città di Torino nel 5G e nello sviluppo di automobili a guida autonoma e connessa.

Fact-cecking, open procurement, smart city, efficienza energetica, salute, sicurezza, tutela delle opere d’arte, servizi pubblici digitali. Sono solo alcune delle sfide che attendono i giovani in gara.

A riunirli, in una maratona di creatività per ideare nuove soluzioni tecnologicamente  all’avanguardia per la pubblica amministrazione, una giuria composta da rappresentanti di AgID, Regione Campania, Università Federico II e Agi Agenzia Italia.

Chiusura dei Digital Days di Napoli, il 7 maggio al teatro San Carlo con il XIII SYMPOSIO COTEC EUROPA Italia, Spagna e Portogallo Unite per l’Innovazione digitale.