Decreto Dignità in tour, Pallini: “si parte da Avellino”

60
decreto dignita tour la prima tappa e ad avellino campania
decreto dignita tour la prima tappa e ad avellino campania

Parte ad Avellino una lunga serie di incontri per approfondire il Decreto Dignità, l’obiettivo è “migliorare la qualità di vita degli italiani”

Per il Decreto Dignità, approvato in via definitiva nei primi giorni di agosto, la deputata capogruppo del Movimento 5 Stelle in Commissione XI Lavoro pubblico e privato Maria Pallini si è definita: “ Soddisfatta del risultato raggiunto”.

Per Maria Pallini quello del Decreto Dignità ha, infatti, rappresentato “ un primo e significativo passo posto in essere dal Governo e dalla maggioranza parlamentare verso il potenziamento dei diritti dei lavoratori, mortificati dai provvedimenti legislativi degli ultimi anni”.

Il frutto di un ottimo lavoro

Per la deputata Maria Pallini, inoltre: “Il testo, dopo l’ottimo lavoro svolto nelle Commissioni competenti, è arrivato in aula alla Camera arricchito da modifiche, frutto dell’impegno che tutti abbiamo profuso nel cercare di arrivare ad una versione finale in linea con lo spirito originale che ha dato vita al decreto e, al tempo stesso, in un’ottica migliorativa delle condizioni lavorative degli italiani”.

Incontri ad Avellino

Partirà da Avellino e a tal proposito una lunga serie di incontri con i cittadini per fornire informazioni approfondite e dettagliate inerenti al Decreto Dignità.

Gli incontri, promossi dalla deputata del Movimento 5 Stelle Pallini, hanno, infatti, l’obiettivo di fornire le dovute informazioni e delucidazioni sulle numerosissime novità apportate in ambito lavorativo ed innescate proprio dall’approvazione di tale provvedimento.

Migliorare la qualità di vita degli italiani

L’obiettivo primario di tale provvedimento segue, infatti, quattro punti cardine che mirano ad ottimizzare e migliorare la qualità di vita degli stessi italiani intervenendo, in particolar modo, sulla riduzione delle delocalizzazioni aziendali che impoveriscono il sistema produttivo nazionale,  sulla lotta al precariato, sulla sburocratizzazione a vantaggio delle imprese e sul contrasto all’azzardopatia.

Soddisfazione fa rima con informazione

“Dopo la soddisfazione per il risultato raggiunto – aggiunge la deputata del Movimento 5 stelle – ed anche per l’inserimento nel testo definitivo di alcuni miei emendamenti sui contratti di somministrazione e sulla disciplina dei cosiddetti ‘presto’, è tempo di informare direttamente i cittadini del contenuto di questo importante provvedimento in tema di lavoro”.

La propaganda delle opposizioni

“La propaganda delle opposizioni – precisa la parlamentare pentastellata – tenta di confondere le acque diffondendo statistiche preoccupanti circa la diminuzione del numero degli occupati. Peccato siano da riferirsi al periodo del precedente Governo (…)Noi del Movimento 5 Stelle crediamo sia giunta al capolinea l’epoca delle mere cifre, fredde e distanti dalla realtà.

Continueremo sulla strada tracciata per la ripresa economica del Paese. Dalla prossima settimana andranno a pieno regime i lavori parlamentari e nei prossimi mesi saremo impegnati a concretizzare punti importantissimi del contratto: dal reddito di cittadinanza alla flat tax, dal superamento della Legge Fornero al taglio alle pensioni d’oro.

Questo è l’impegno del Governo del Cambiamento

Il primo appuntamento

Il primo appuntamento avrà luogo domenica 9 settembre alle ore 11 in  Corso Vittorio Emanuele con un gazebo informativo che vedrà anche la partecipazione di Alessandro Amitrano, segretario di Presidenza della Camera dei Deputati.