Regione Campania: destinati 80 milioni per gli Incurabili

32
vincenzo de luca presidente della regione campania

Dopo il tragico crollo avvenuto all’ospedale Incurabili di Napoli, la Regione ha pronti 80 milioni da stanziare per restaurare il presidio ospedaliero di Santa Maria del Popolo degli Incurabili

Dopo un mese dal crollo della volta di sostegno del pavimento dell’edificio storico degli Incurabili la regione ha deciso di stanziare 80 milioni per il recupero e il restauro.

La giunta della Regione Campania ha approvato il finanziamento relativo al “Programma di consolidamento e restauro del presidio ospedaliero Santa Maria del Popolo degli Incurabili” per rinnovare l’edificio storico, il quale era stato fondato nel 1500 e recentemente chiuso proprio a causa del terribile cedimento.

Il restauro e la messa a nuovo dell’edificio sono iniziative molto importante per la Regione, che oltretutto intende salvare anche la Farmacia storica annessa al complesso risalente al 1700, anch’essa chiusa e soggetta ad un’ipotesi di trasferimento per proteggerla.

In seguito all’intervento di restauro dovrebbero essere ripristinate le condizioni di funzionalità e sicurezza, nonché la salvaguardia del patrimonio artistico e culturale di un ospedale storico di Napoli.

Gli Incurabili: il crollo era già previsto, ma la Regione non molla

La situazione di degrado della chiesa e del complesso ospedaliero era iniziata già a fine marzo scorso. Tuttavia il 6 aprile vi è stato un ulteriore aggravamento nel quadro delle fessurazioni che ha comportato lo sgombero dell’ospedale e la chiusura della Farmacia.

La Regione Campania si sta adoperando attivamente per salvaguardare uno dei simboli della città di Napoli, poiché in questo modo riuscirà a salvare anche l’animo dei suoi cittadini.

Dal  2010 il complesso ospedaliero e la Farmacia, inclusa la chiesa di Santa Maria del Popolo fanno parte del museo delle Arti Sanitarie di Napoli, il che sottolinea il profondo interessamento della Regione a voler ripristinare una struttura così significativa e rappresentante del Rinascimento napoletano.

La Regione Campania non può rinunciare affatto ad un complesso che racchiude in sé tradizioni religiose, scientifiche e culturali oltre che tesori da un valore inestimabile. Gli Incurabili è una testimonianza palpabile di un’epoca in cui si sono prestate cure e sollievo ad ammalati e indigenti incurabili, per questo Napoli non vi rinuncia!