Ancora spari a Ponticelli, due arresti in via Argine

24
polizia di notte durante un blitz a via argine per fermare una rissa

Una lite scaturita per futili motivi fa esplodere nuovi colpi a Ponticelli, arrestati un motociclista ed un automobilista

Nella  notte di sabato gli  agenti di Polizia di Stato del Commissariato di Ponticelli hanno dovuto arrestare i responsabili di una rissa aggravata dalla detenzione ed uso d’armi.

I colpevoli, Nicola Aulisio, 20 anni e Pietro La Pasta, 37 anni, avrebbero, infatti, innescato una lite facendola culminare con un’esplosione di colpi alla quale dovrebbe aver partecipato anche una terza persona di cui l’identificazione è ancora in corso.

Lite in via Argine

La polizia, allertata dalla Sala Operativa proprio per una segnalazione di una persona colpita da arma da fuoco in via Argine, è corsa dunque sul luogo ed ha subito rilevato un bossolo calibro 7,65 per terra ed un giovane disteso con una pistola tra le mani.

L’arma da fuoco, una Beretta cal. 7,65 con caricatore provvisto di 6 cartucce,  è stata immediatamente sequestrata dalla polizia, ma la ricostruzione degli eventi è ancora in corso.

La dinamica

Pare che il 37enne fosse a bordo della sua vettura assieme alla fidanzata quando, giunto in via Argine, sarebbe stato raggiunto da una moto con in sella i due giovani con i quali sarebbe scoppiata la lite. Durante le polemiche sarebbe venuta fuori l’arma da fuoco, arma di cui ancora non risulta chiaro il possesso.

Cadendo terra, la Beretta avrebbe, dunque, fatto esplodere un colpo ferendo la gamba sinistra di Aulisio mentre La Pasta avrebbe prontamente raccolto la pistola trattenendola sotto di sé fino all’arrivo della pattuglia.

Le indagini

Le indagini, tuttavia, sono ancora in corso per il porto e la detenzione di arma clandestina, oltre che per il ferimento di un Aulisio che è stato dimesso con una prognosi di circa 15 giorni e che assieme a La Pasta è stato comunque arrestato.