Hygge e Mys: la filosofia della felicità in inverno secondo gli svedesi

Arriva dai paesi nordici e in particolare dalla Svezia la filosofia della felicità legata anche alla stagione invernale: Hygge e Mys

Potrebbero sembrare termini strani, difficili da pronunciare, ma si tratta di veri e propri concetti capaci di farci vedere la vita sotto un altro punto di vista. Dai paesi nordici e in particolare dalla Svezia arriva la filosofia della felicità, legata anche alla stagione invernale: hai mai sentito parlare di Hygge e Mys?

Hygge Mys filosofia inverno
Hygge Mys filosofia inverno (credits pixabay)

Non c’è da sorprendersi se, spesso, i paesi come Svezia, Norvegia e simili siano quelli considerati i “più felici al mondo”. Non si tratta solo della loro politica, della legalità, del lavoro, dell’economia. Sono i cittadini stessi ad approcciarsi alla vita in modo molto diverso dal nostro, facendo propria una filosofia che mira a trovare la felicità, la bellezza, la serenità, nelle cose all’apparenza più piccole e insignificanti. Parliamo di Hygge e Mys, cosa devi sapere.

La filosofia della felicità in inverno: Hygge e Mys

Un concetto che si applica a ogni stagione, ovviamente, ma che in inverno sembra essere compreso e assimilato a pieno, forse proprio per la rigidità di questo periodo. Mys, dallo svedese, sta a significare “confortevole”, “caloroso”, sebbene si debba tenere a mente che si tratta di uno di quei vocaboli quasi intraducibili con un semplice sinonimo. Il motivo è che sta ad indicare un vero e proprio stile di vita, un determinato approccio ad essa.

Come potrebbe descriverlo? Pensiamo alla sensazione di sentirsi al sicuro, a proprio agio, protetti e coccolati, bene con se stessi. Come quando siamo a casa, al sicuro sotto le coperte, magari con un buon libro e una tazza di cioccolata fumante.

LEGGI ANCHE: La Romania cerca di influenzare le votazioni del GF VIP: che sta succedendo?

Questo concetto si avvicina molto a quello di Hygge, che è la capacità di trovare la bellezza, la felicità e la serenità nelle piccole cose, anche quelle all’apparenza insignificanti. Per fare un esempio, vi è un termine svedese che corrisponde perfettamente a questo concetto: fredagsmys.

filosofia felicità
filosofia felicità (credits pixabay)

Cosa sta ad indicare? L’abitudine di passare il Venerdì sera in compagnia dei familiari o degli amici più cari, godendo della reciproca compagnia e di buon cibo, invece di sentire l’esigenza di uscire a cercare il divertimento ossessivo, la baldoria, i locali colmi di persone. La felicità di un momento semplice, ricco di calore, che ci faccia sentire sereni e rilassati.

Impostazioni privacy