Bonus Auto 2024, ora è più facile comprare: spunta la data ufficiale, i dettagli

In queste ultime ore bisogna segnalare delle grosse novità che riguardano l’accesso ai Bonus auto di quest’anno.

Si sa che gli italiani sono un popolo di risparmiatori. Il grande cardine che ha retto l’economia del nostro Paese in questi anni così difficili è stato sicuramente il ‘risparmio’ degli italiani, i quali mettono sempre qualcosa da parte per poi usufruirne nei momenti in cui ce n’è davvero bisogno.

Bonus Auto
Ecco i bonus auto 2024 (FreePik) napolinewstoday.it

Il costo della vita, di fatto, in questi ultimi anni è aumentato in maniera esponenziale. Basti pensare che tra ‘i cosiddetti poveri’ adesso sono inseriti anche soggetti che lavorano, ma che non riescono a coprire tutte le spese. Arrivare a fine mese, infatti, è sempre più un’impresa per tantissimi italiani.

Affitto, varie (e costosissime) bollette, e spesa sono un costante ‘peso’ nei conti di milioni italiani. Tra le spese che impegnano di più tantissime persone bisogna sicuramente inserire quelle relative alla rispettiva macchina. Tuttavia, almeno in questo settore, bisogna segnalare un’ottima notizia. 

Bonus auto 2024, ecco tutto quello che c’è da sapere

Come riportato da tg24.sky.it, infatti, la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale ha portato con sé lo sblocco del miliardo di risorse destinate in maniera particolare all’acquisto di auto 100% elettriche ed ibride plug-in. Il Ministero delle Imprese del Made in Italy (Mimit), di fatto), ha annunciato che la nuova piattaforma Ecobonus per accedere alla modalità di prenotazione per ottenere questi incentivi sarà attivata dalle ore 10 del prossimo 3 giugno.

Nuovi incentivi modalità elettriche
Nuovi aiuti per chi vuole comprare auto elettriche (FreePik) napolinewstoday.it

I modelli per richiedere il bonus e le tabelle in cui si potrà constatare i criteri di attribuzione dei contributi (che possono essere utilizzati anche per l’acquisizione di classe Euro 5) saranno disponibili sul sito, sul quale sarà gestito da Invitalia per conto del Mimit. 

Il prezzo di listino compresi optional (IVA ESCLUSA) non deve superare la cifra di 35 mila euro per le autovetture delle fasce 0-20 gr/km (elettriche) e 61-135 gr/km (termiche) e ai 45 mila euro per la fascia 21-60 g/km (ibride plug-in). 

Chi, invece, ha un Isee fino 30 mila euro sarà agevolato, visto che scatterà la maggiorazione del 25% che potrebbe portare il contributo fino a 13.500 euro. 

Ecco come fare domanda: il concessionario o il rivenditore dovrà fare la domanda sulla piattaforma Ecobonus di Invitalia. Il rivenditore, che riceverà in base alla disponibilità residua del fondo, riconoscerà il contributo al cliente, attraverso la compensazione del prezzo d’acquisto. 

Il costruttore rimborserà al concessionario il contributo erogato e riceverà da quest’ultimo tutta la documentazione con il fine di recuperare l’incentivo rimborsato come credito d’imposta.

Impostazioni privacy