Pino Insegno nella bufera: caos Rai, la decisione sconvolge i fan

In casa della RAI bisogna registrare ancora delle dure polemiche che riguardano il conduttore Pino Insegno.

La RAI, di fatto, è negli ultimi mesi sempre nel mirino delle critiche, e non solo per gli ascolti deludenti. La Mediaset ha più volte superato negli ascolti la cosiddetta ‘Mamma Rai’, la quale ha perso tantissimi volti nuovi. Questa diaspora di conduttori è iniziata con l’avvento della nuova dirigenza, criticata da più parti per favorire troppo il Governo Meloni.

Critiche a Pino Insegno
Pino Insegno è al centro di una grande bufera (Ansa Foto) napolinewstoday.it

Il primo addio alla RAI è stato quello Fabio Fazio, ma quello che ha fatto più rumore è stato sicuramente quello di Amadeus. Il dominatore degli ultimi Festival di Sanremo (che hanno portato con loro tantissimi ascolti) ha infatti deciso di seguire al Nove il presentatore di ‘Che tempo che fa’. 

Allo stesso tempo, però, in RAI sono tornati dei conduttori che mancavano da tempo. Uno di questi è sicuramente Pino Insegno. Tuttavia, il ritorno dell’attore e doppiatore ha portato con sé tantissime polemiche. Dopo quelle relative al flop de ‘Il Mercato in Fiera’, infatti, l’ex membro della ‘Premiata Ditta’ è finito di nuovo sotto il mirino delle critiche

RAI, tantissime critiche per aver scelto Pino Insegno come conduttore di ‘Reazione a catena’

A Pino Insegno, visto che Marco Liorni è stato ‘promosso’ alla conduzione de ‘L’Eredità’, è stata infatti affidata la conduzione di ‘Reazione a catena’. L’attore ed il doppiatore aveva già presentato questo programma tra il 2010 ed il 2013, anche con ottimi ascolti. Tuttavia, non appena è stata diramata questa notizia, il presentatore è stato  bersagliato da una grandissima moltitudine di dure critiche. 

Polemiche su Pino Insegno
Tanti telespettatori non vogliono Pino Insegno come conduttore di ‘Reazione a Catena’ (Ansa Foto) napolinewstoday.it

Molti telespettatori, di fatto, hanno protestato sui vari social per questa decisione della RAI di affidare ‘Reazione a catena’ a Pino Insegno, affermando anche che non guarderanno più questo programma. Il conduttore, inoltre, è stato criticato anche il promo del programma a causa ad una sua battuta ironica, considerata più che altro una frecciata ai suoi detrattori. 

Si era vociferato anche di far spostare l’inizio del programma, ma Angelo Mellone (Direttore Intrattenimento Day Time della RAI) ha annunciato su X che ‘Reazione a catena’ partirà sempre il prossimo 3 giugno.

Al netto di come andrà il programma, la maggior critica che viene rivolta a Pino Insegno è quella di essere tra i volti noti rientrati alla RAI solo grazie alla sua amicizia con l’attuale Presidente del Consiglio, ovvero Giorgia Meloni. Con ‘Reazione a catena’, quindi, il conduttore ha un’altra occasione per allontanare tutte queste polemiche. 

Impostazioni privacy