Come preparare i friarielli napoletani. Ricetta

45
i friarielli napoletani

I friarielli napoletani, chiamati broccoletti a Roma, broccoli di rapa in Calabria, cime di rapa in Puglia, rapini in Toscana o pulezze nell’Aretino e in Valdichiana, sono le infiorescenze appena sviluppate della cima di rapa.

i friarielli nella cucina napoletana

E’ un piatto tipico della cucina napoletana, nella quale vengono generalmente preparati fritti.

Sono verdure campane dal sapore un pò amarostico che si cucinano soffritti nell’olio d’oliva con aglio, sale e un pizzico di peperoncino.

Nella cucina napoletana i friarielli sono serviti con la salsiccia, di cui rappresentano il contorno tradizionale. Come cibo da strada, le paninerie vendono infatti panini farciti al momento con salsiccia e friarielli.

i friarielli napoletani

Nelle pizzerie napoletane non manca mai sul menu anche la pizza con salsiccia, friarielli, grana grattugiato e fiordilatte da alcuni chiamata “pizza alla carrettiera”. Nelle rosticcerie e in alcuni panifici si preparano pizze ripiene con salsiccia e friarielli.

Coltivazione

I friarielli sono coltivati prevalentemente nelle aree interne della Campania, soprattutto nella zona nord-est di Napoli, in particolare nei comuni di Acerra, Afragola, Caivano, Cardito, Casoria e Sant’Antimo, nelle province di Avellino, Benevento, nell’agro nocerino-sarnese, nella provincia di Caserta a Aversa, Mondragone, e nella piana del Sele.

Una volta erano coltivati anche nel capoluogo, in particolare sul Vomero, che era infatti noto come “‘o colle d’ ‘e friarielle”.

Curiosità

La leggenda dei friarielli narra che la ricetta nacque durante i festeggiamenti in onore del boss del quartiere. Sembra che una donna che abitava in un “vascio”, mentre preparava le sue famose pizze fritte nella sugna, si accorse di aver terminato il pomodoro e per  risolvere il problema, prima che arrivassero gli invitati, immerse nel grasso bollente i friarielli che aveva nel retrobottega, e di qui uno lo straordinario profumo riempì tutto il vicolo di Sant’Agostino degli Scalzi, e da allora furono sempre preparati nella sugna bollente.

salsiccia e friarielli cucina napoletana

Ricetta dei friarielli napoletani

  • Ingredienti:
  • 5 fasci di friarielli
  • 2 spicchi di aglio
  • 150 g. di olio evo
  • un peperoncino piccante
  • sale q.b.

Procedimento

Sciacquate per bene i friarielli per eliminare tutti i residui di terreno, dopo di che in una padella mettere l’olio, con due spicchi di aglio tagliati a pezzetti, e mettere sul fuoco con la fiamma lenta, aspettare che l’aglio incominci ad imbiondire ed aggiungere mano mano i friarielli fino a farli diventare mosci.

Cuocere lentamente a fiamma bassa e aggiungere il peperoncino piccante tritato, mettere un pizzico di sale e rigirare in padella per circa 15 minuti. Spegnete il fuoco e tenete in caldo.