Ultimissime calcio Napoli: Sarri getta acqua sul fuoco

647
maurizio sarri allenatore del calcio napoli

Il Napoli è campione d’Inverno, ma le ultimissime dichiarazioni del mister Maurizio Sarri cercano di tenere alta la tensione dell’ambiente, allontanando facili celebrazioni. Il calcio sa darti tanto, ma al contempo toglierti tutto in pochissimo tempo: è per questo che il tecnico toscano si è espresso nettamente nei confronti del titolo d’inverno: “Non conta nulla”.

Sebbene la statistica dica che 7 volte su 10 chi si aggiudica il titolo di campione d’inverno al termine della stagione si laurei campione d’Italia, Sarri getta acqua sul fuoco.

C’è davanti ancora una montagna da scalare ed è inutile alimentare facili entusiasmi: il campionato di Serie A è ancora lungo e in primavera con i doppi impegni settimanali per via dell’Europa League servirà una rosa più ampia per rimanere davanti a tutti.

Il Napoli chiude il 2017 con 99 punti, ma è lo stesso Sarri a sottolineare come i punti siano stati “mischiati male”. Nell’anno solare, infatti, i partenopei sono davanti alla Juventus, ma ad alzare i titoli sono stati i bianconeri.

Premesso che l’obiettivo principale del club campano rimane quello di qualificarsi alla prossima edizione della Champions League, la classifica impone di pensare allo scudetto, sperando che dal mercato di gennaio arrivi anche qualche rinforzo.

La coperta è indubbiamente corta e ci sono alcuni elementi che hanno bisogno di rifiatare per ritrovare lo smalto dei tempi migliori.

Ultimissime calcio Napoli: Mertens non è stanco

A fare rumore più di tutto è il digiuno di Dries Mertens che è a secco ormai da troppe settimane. Se per 3/4 del 2017 il centravanti belga è stato un valore aggiunto importantissimi per il Napoli, reinventato nel ruolo di prima punta da Sarri, l’ex PSV ha chiuso in calo. Il tecnico prova a rincuorarlo, perché quando non si fa gol per un attaccante può subentrare una spirale di negatività. “Non deve pensare al gol ora – ha detto il tecnico toscano dopo Crotone-Napoli – .

Nelle ultime gare ci ha dato una mano importante in termini di assist, deve continuare a giocare e a pensare alla squadra. Le reti poi verranno da sole. Stasera ha avuto anche poco spazio, ma quando si è mosso è stato pericoloso ed ha partecipato alla manovra della squadra. Non credo sia stanco – ha insistito a Premium Sport – , ma questa sosta può fare bene un po’ a tutti”.

Ultimissime calcio Napoli: il calendario

In realtà, la sosta non è ancora alle porte, poiché il 6 gennaio, giorno dell’Epifania, è in programma la 20.a giornata di campionato e il Napoli è atteso da un impegno agevole, almeno sulla carta. Al San Paolo arriverà il Verona dell’ex Fabio Pecchia, squadra che naviga in cattive acque e che nell’ultimo turno ha ceduto in casa per 1-3 alla Juventus.

Solo dopo la sfida contro gli ‘Scaligeri’ ci sarà una settimana di stop per il calcio italiano, che si ritroverà il 21 gennaio per la 21.a giornata. Allora, i partenopei guidati da capitan Hamsik saranno di scena nel lunch match delle 12:30 contro l’Atalanta di Giampiero Gasperini, caduta in casa inaspettatamente contro il Cagliari.