Gangs of London: La serie tv londinese ispirata a Gomorra.

53
gangs of london la nuova serie tv di sky

La serie segue contese tra bande rivali e altre organizzazioni criminali nella odierna Londra. In poche parole  è ispirata a Gomorra la nuova serie di Sky Atlantic.

Gangs of London è una serie televisiva britannica prodotta da Pulse Films, Sister Pictures e creata da Gareth Evans. La serie segue contese tra bande rivali e altre organizzazioni criminali nella odierna Londra. In poche parole  è ispirata a Gomorra la nuova serie di Sky Atlantic. Ma c’è chi dice che Gangs of London  ha solo alcuni elementi che possono coincidere con la produzione italiana che ha conquistato il mondo.

Trama e recensione

Ambientata a Londra, una delle città più dinamiche e multiculturali del mondo, Gangs of London tratta la storia della città dilaniata dagli scontri tra le gang che la controllano e dall’improvviso vuoto di potere causato dalla morte del capo della famiglia criminale più potente di Londra. Per 20 anni Finn Wallace è stato il criminale più potente di Londra.

Milioni di soldi sono passati per la sua organizzazione ogni anno. Ma ora è morto e nessuno sa chi abbia ordinato l’esecuzione. Con rivali da ogni parte, è compito dell’impulsivo Sean Wallace prendere il posto del padre, con l’aiuto della famiglia Dumani (controllata da Ed Dumani).

Come se la situazione non fosse già abbastanza pericolosa, l’assunzione del potere da parte di Sean causa ripercussioni nel mondo del crimine internazionale tra le strade di Londra (mafia albanese guidata da Luan Dushaj, i combattenti per la libertà curda, il cartello della droga pakistana, nomadi gallesi e altre organizzazioni criminali).

Elliot Finch che è un impiegato di basso livello della famiglia Wallace, ma risulta essere un agente sotto copertura che sta organizzando un caso contro la stessa famiglia Wallace.

Protagonista indiscussa è sopravvivenza. Al di là delle faide di potere tipiche delle serie sulla criminalità, è questo lo scopo di Gangs of London.

Sullo sfondo una Londra diversa dal quartiere finanziario coi suoi grattacieli, ma anche quella dei bassifondi, dove criminali in giacca e cravatta si mischiano coi peggiori gangster per la conquista della città.

Al centro della vicenda, ideata da Gareth Evans, c’e’ una famiglia che effettivamente ricorda i Savastano di Gomorra. Morto il capostipite Finn Wallace, il figlio Sean cerca di gestire il suo impero londinese, ma dovrà vedersela con le bande di diverse etnie, fra alleanze e rivalità che causeranno fiumi di sangue.

Letteralmente, perchè come dicevamo la violenza a cui assisterete è a tratti forte.

Sean è interpretato da un Joe Cole, la madre Marian da Michelle Fairley, una sorta di donna Imma di Gomorra, senza scrupoli e pronta a tutto per difendere la famiglia e il suo potere.