Come fare lo Screenshot dal personal computer

383

Lo “screenshot” è in qualche modo il simbolo della freneticità che regola le nostre vite. In mezzo secondo possiamo copiare e incollare qualsiasi cosa dal nostro cellulare e inoltrarla a chi ci pare.

Sarebbe bello poterlo fare anche dallo schermo del computer, no? In effetti non è per nulla difficile, anzi, ci sono diversi modi, tutti estremamente semplici. Iniziamo a studiare i metodi più efficaci sui sistemi Windows.

1) Piccole scorciatoie da tastiera

Se utilizziamo Windows XP, per esempio, è possibile fotografare il desktop premendo Print Screen, in alto a destra della nostra tastiera. L’immagine naturalmente va incollata su Paint o su altri software di grafica, utilizzando Ctrl+V oppure la funzione “Incolla”. A quel punto il file è salvabile nei diversi formati (Jpg, Png, Bmp).

Se il nostro sistema è un Windows 8.X oppure Windows 10, tutto è ancora più facile: basta premere sulla tastiera Win+Print Scrin e l’immagine del nostro desktop viene automaticamente salvata in Png, all’interno della cartella Immagini.

Utilizzando invece i tasti Alt e Print Screen, oppure Alt, Fn e Print Screen, a essere fotografata è soltanto la finestra che in quel momento si trova in primo piano.

tastiera per fare screenshot

In Windows 7 vi è invece una possibilità in più, il cosiddetto “strumento di cattura” (dal menu Start). Attraverso questo strumento è possibile fotografare tutto il desktop ma anche le singole finestre o porzioni di schermo.

È possibile inoltre modificare l’immagine, aggiungere disegni, evidenziare settori del file, attraverso un programma di editing interno, che poi salverà l’immagine in Png o Jpg.

2) Programmi

Se necessito di svolgere operazioni più elaborate, posso scaricare su internet degli ottimi programmi per “fermare” l’immagine del mio desktop e modificarla.

Uno di questi è Greenshot, gratuito, open source, disponibile in italiano. Attraverso questo programma posso personalizzare le mie immagini, dopo averlo scaricato dal sito ufficiale. Dopo aver aperto il pacchetto d’installazione, e aver scelto la versione nella lingua che preferisco, posso aprire il programma e procedere a “fotografare” in due modi.

Il primo è cliccando sull’icona del programma e selezionando l’opzione che mi interessa: Cattura regione, Cattura finestra, Cattura schermo intero.

Il secondo è attraverso le “scorciatoie da tastiera” che posso stabilire e impostare nel menu del software (le predefinite sono: Print Screen, Alt+Print Screen, Ctrl+Print Screen).

Anche Greenshot dà la possibilità di personalizzare gli screenshot utilizzado frecce ed evidenziatori, e di scrivere sull’immagine.

Altro programma è FastStone Screen Capture (scaricabile dal sito internet Portable Freeware), versione gratuita di un software per fare screenshot che ora è diventato a pagamento. Non c’è bisogno di istallazione e si serve di un software per la modifica immagini.

Anche FastStone dà la possibilità di fotografare tutto lo schermo (cliccando su F al centro dello schermo oppure con Print Screen sulla tastiera) o una parte (cliccando l’icona con il rettangolo tratteggiato oppure Ctrl+Print Screen); per catturare invece solo una finestra basta premere Shift e Print Screen contemporaneamente.

Dopo aver catturato l’immagine, l’editor per la modifica, molto fruibile, si aprirà in automatico. Le immagini modificate sono salvabili in Jpg, Png, Gif e altri formati.

3) Estensione per i browser piu’ famosi

È possibile, inoltre, effettuare lo screenshot di una pagina web, attraverso le estensioni per il browser o i servizi on-line reperibili su internet.

Per esempio, si può utilizzare Full Page Screen Capture (su Chrome), molto semplice da usare, e scaricabile dalla pagina del Chrome Web Store. Una volta scaricato, basta aprire la pagina che desidero fotografare e cliccare sull’icona della macchina fotografica nella barra degli strumenti Chrome.

Full Page Screen Capture

Per Firefox, invece, la migliore soluzione è Nimbus Screen Capture, attraverso il quale posso catturare e modificare pagine intere, la finestra del browser, o porzioni di pagina a mia scelta. Per installarlo, basta collegarsi al sito Mozilla Addons. La modalità di “cattura” è simile a quella vista per Full Page Screen Capture: basta selezionare Entire page e utilizzare l’apposito editor per aggiungere elementi o modificare.

Infine può essere utile usufruire di Web Capture, che mi permette di svolgere tutte queste operazioni senza scaricare nulla o installare nuove estensioni, ma svolgendo le operazioni direttamente on-line.

Una volta collegatomi alla pagina e digitato l’indirizzo della pagina da fotografare, basterà premere sul pulsante Capture web page e il gioco sarà fatto.

È possibile infine effettuare screenshot anche su Mac, ma in questo caso per non dilungarci ulteriormente rimandiamo ad alcuni tutorial facilmente rintracciabili su internet : https://www.aranzulla.it/come-fotografare-lo-schermo-mac-27338.html