Abolito il commissariamento: Campania e Lombardia allo stesso livello

49
vincenzo de luca presidente della regione campania no al commissariamento della sanità pubblica campana

De Luca intende portare la Campania a livelli altissimi nel campo della Sanità, ecco perché è necessaria una nuova organizzazione

De Luca lavora a favore della Campania da sempre, in particolar modo vuole portare la sanità regionale ai primi posti in Italia.

Il Presidente della Regione punta sulle qualità medico-chirurgiche di professionisti napoletani, i quali sono in grado di competere con altri specialisti presenti in Italia e soprattutto in Lombardia.

Secondo De Luca bisogna, innanzitutto, riorganizzare la situazione sanitaria, la medicina territoriale e i distretti sanitari in modo tale che non si riversi tutto sui pronto soccorsi.

Inoltre, il presidente sta aspettando la delibera del governo circa la richiesta di approvazione del piano per l’edilizia ospedaliera della Regione, che ha lasciato bloccati da oltre un anno una somma superiore al miliardo e mezzo di euro.

De Luca: la sanità campana può riscattarsi

De Luca utilizza parole molto dure per descrivere le attività parlamentari, infatti il presidente crede che ci siano questioni molto più urgenti e importanti che debbano essere risolte per andare incontro alle esigenze dei cittadini italiani.

Pertanto, il Presidente Campano non vuole battersi esclusivamente per la propria regione, ma ritiene che il problema vada risolto a livello nazionale.

Al momento la Campania è uscita dal commissariamento, raggiungendo tutti gli obiettivi previsti dalla legge al netto del timbro che il governo deve apporre, dichiara il Presidente.

In particolar modo, De Luca ha rilasciato parole di speranza durante l’inaugurazione dell’ Azienda Ospedaliera Universitaria Vanvitelli al padiglione 17 del Policlinico di Cappella Cangiani a Napoli. Egli ritiene che il nuovo reparto sia motivo di orgoglio per Napoli e per i napoletani, anche se c’è ancora molto lavoro da fare.

De Luca non manca di sottolineare gli enormi passi avanti fatti con questa nuova iniziativa, come un taglio delle liste di attese, ridotte già di un terzo, e un calo molto importante dei partiti cesarei per le primipare.

De Luca: molto impegno per la Regione e per Napoli

Oltre che nel campo della sanità, De Luca è stato premiato anche per i suoi interventi inerenti alla “Legalità, ambiente e sicurezza” nel 2009 ed è stato proclamato uno dei sindaci più virtuosi ricevendo nel 2011 il premio “Città di Partenope”.

Qualche anno dopo, nel 2013 è stato nominato “Sindaco del Mese” dalla fondazione londinese City Mayors Foundation e nello stesso anno riceve anche il premio Torre d’argento a Cirigliano per le sue attività di sindaco.

Da queste menzioni e da molte altre si evince che Vincenzo De Luca si stia impegnando attivamente per risolvere i problemi della Regione Campania, sperando che pian piano tutto il suo operato possa portare a risultati sempre più fruttuosi.