Interventi urgenti e manutenzione, chiude il parco Vanvitelliano

53

Chiude a tempo indeterminato il parco Vanvitelliano del Fusaro, l’ex sindaco Josi Gerardo Della Ragione “è  intollerabile”

Risulta chiuso a tempo indeterminato il magnifico parco Vanvitelliano del Fusaro a Bacoli. Le ragioni di tale provvedimento scaturiscono dalla necessità di mettere in sicurezza il luogo attraverso degli importanti ed urgenti interventi di manutenzione e tramite la messa in sicurezza della rete elettrica.

Un capolavoro dell’architettura neoclassica

Il parco Vanvitelliano del Fusaro rientra, infatti, nella gestione della società “Centro Ittico Campano” e risulta essere una verdissima e pittoresca area dei Campi Flegrei che si espande lungo le sponde del lago del Fusaro.

A rendere ancora più pittoresca la paesaggistica di tale parco è, inoltre, un piccolo gioiello borbonico a cura del Vanvitelli: la casina Vanvitelliana, vale a dire, la casina da “caccia” utilizzata dal furbo e romantico re.

Si tratta di un vero e proprio capolavoro dell’architettura neoclassica oltre che prediletta meta per i momenti di svago del re Ferdinando di Borbone, dalle battute di caccia alla caccia alle amanti; pare, infatti, che il re fosse solito utilizzare la struttura anche per insoliti incontri amorosi.

La chiusura a tempo indeterminato

La struttura, utilizzata in più’ occasioni per scene cinematografiche è nota anche come la “casina di Pinocchio” vale a dire la casina abitata dalla fatina nel famoso sceneggiato italiano.

La struttura e’ estremamente conosciuta anche per la particolare flora che la accerchia e la sua chiusura a tempo indeterminato ha, infatti, sollevato un vespaio di polemiche nella comunità locale facendo esporre duramente anche l’ex sindaco di Bacoli Josi Gerardo Della Ragione: “E’ intollerabile la chiusura a tempo indeterminato di uno dei pochi spazi verdi della città” comunica in una nota l’ex sindaco di Bacoli ed aggiunge: “Bisogna fare presto e garantirne la fruizione a tutti del verde pubblico. Non ci sono ragioni di degrado che possano giustificare la scelta!”

Polemica e malcontento

E’, dunque, vera e propria polemica quella sollevata a Bacoli per la chiusura improvvisa, e tra l’altro, a tempo indeterminato, del Parco Vanvitelliano del Fusaro. Il luogo, amatissimo da residenti e non, turisti e cittadini, risulterebbe infatti estremamente a rischio ed un rapido intervento di manutenzione e messa in sicurezza sembrerebbe fondamentale per ragioni anche e soprattutto di sicurezza pubblica.

L’intervento di Josi Gerardo della Ragione

Josi Gerardo della Ragione, l’ex sindaco di Bacoli, ha commentato la situazione con una durissima nota anche su Facebook: “In una città che ambisce ad essere civile e turistica, si chiude uno dei pochi spazi pubblici di relax, nonché meta, ogni giorno, di tanti turisti e scolaresche.

Oltre che di residenti, giovani, anziani, famiglie. Uno schiaffo a tutti noi, intollerabile. Una vergogna. Facciamo quindi appello al commissario prefettizio del Comune di Bacoli, al Centro Ittico Campano, ed a tutti gli organismi preposti, affinché si faccia subito chiarezza su quanto stia accadendo al Fusaro. Facciamo appello affinché si riapra presto il Parco Vanvitelliano”.

Non resta, dunque, altro da fare che augurarsi una pronta risoluzione della situazione e dei lavori per far sì che turisti e residenti possano tornare, nuovamente, a godere di un affascinante giardino storico di fine ‘800 al cui interno si ritrovano anche numerose specie di Eucalipto, Quercia, Palma nana, Pittosporo, Palma da dattero e Pino Marittimo.