Il Napoli verso il match di San Siro contro il Milan

111
lorenzo insigne durante un azione di gioco

Gli azzurri preparano il match contro il Milan a San Siro per la 32esima giornata di Serie A (ore 15). La squadra si è divisa in due gruppi.

Coloro che hanno giocato dall’inizio contro il Chievo hanno svolto, sul campo 1, attivazione a secco, lavoro aerobico e chiusura con partite di calcetto con le porte piccole.

Gli atri uomini della rosa sono stati impegnati analogamente, sul campo 2, in attivazione a secco, seduta aerobica e in una partitina a campo ridotto 8 contro 8. Ghoulam prosegue nella sua tabella di riabilitazione con corsa sul campo.

Domenica hanno risposto alla vittoria della Juventus acciuffando tre punti che per lo spirito con cui ha giocato la squadra possono valere anche il doppio.  Amadou Diawara, con un futuro avvolto da troppi punti interrogativi, ha potuto scrivere il suo nome nella storia della Serie A, trovando la sua prima rete dopo 69 partite. Il Napoli domenica sarà in trasferta contro il Milan e proverà a risalire in classifica. Mentre la Juventus giocherà alle 18.00 contro la Sampdoria.

C’è un po’ si amarezza perché il Napoli aveva e ha tutti i numeri per vincere lo scudetto.  Purtroppo l’attacco è calato un poco con Mertens, che  ha fallito il rigore del possibile vantaggio e Callejon sotto tono, con sole 3 marcature. Anche Insigne è calato rispetto alle reti dell’anno scorso.

Milik si è ripreso con una prestazione ottima e il gol è stato tutto meritato. Ricorda la sua precedente rete in Serie A siglata proprio contro l’altra formazione veneta. Purtroppo l’ infortunio ha rovinato la stagione del polacco che ora, insieme a Diawara, ha il merito di non condannare già il Napoli a una resa anticipata.

Mister Sarri sull’ingresso di Milik: “Arek è un attaccante per noi importantissimo e si capisce soprattutto in questi frangenti quanto per noi sia stato pesante la sua assenza. In questo momento sta bene, ha lavorato tanto e sta rientrando al top. L’unica incognita è capire quando potrà avere i 90 minuti di autonomia“.

Domenica ha segnato un gol importantissimo ed ha dimostrato di poter essere protagonista anche a gara in corso. Abbiamo vinto una partita in maniera sofferta ma che avevamo dominato dall’inizio alla fine“. Maurizio Sarri commenta così il successo del Napoli sul Chievo. “Il risultato è il logico esito dello svolgimento del match. Però non condiviso affatto chi considera questa squadra scarica, perchè proprio domenica abbiamo avuto la cartina di tornasole di una prestazione in crescendo con l’avvento del primo caldo“.

Poi una dedica al pubblico: “Ringrazio l’incitamento del San Paolo. I nostri tifosi ci hanno spinto fino all’ultimo secondo e credo che probabilmente senza la loro carica non saremmo riusciti a rimontare. Ora pensiamo alla trasferta contro il Milan”