De Magistris e le nuove deleghe: “Obiettivi da portare a termine”

64
il sindaco di napoli luigi de magistris per le deleghe della citta metropolitana

De Magistris annuncia le nuove deleghe con l’obiettivo di  dare risposte concrete ai cittadini della Città Metropolitana di Napoli

“Come avevamo annunciato è nostra intenzione proseguire nella direzione di migliorare la nostra azione strategica per lo sviluppo e la crescita del territorio”. Questo è quanto affermato dal Sindaco della Città Metropolitana di Napoli Luigi de Magistris in occasione  della comunicazione della firma delle nuove deleghe.

L’intervento del primo cittadino

Il primo cittadino a tal proposito ha affermato: “Nonostante i limiti imposti dalla Legge Delrio, che non consente di creare maggioranza ed opposizione, ma grazie al contributi di tutti consiglieri prosegue la nostra azione per il raggiungimento degli obiettivi strategici che ci siamo preposti.

Infatti, con la nuova organizzazione che abbiamo approvato oggi, che vede la partecipazione quasi unanime del Consiglio Metropolitano, siamo certi di ottenere risultati ancora migliori di quelli raggiunti in questi anni”.

La nuova redistribuzione delle deleghe

Ed è, dunque, così che il Sindaco Luigi de Magistris comunica la nuova redistribuzione delle deleghe  per la continuazione della collaborazione Istituzionale: “I consiglieri delegati da me indicati saranno chiamati a collaborare con il Sindaco e a lavorare affinché si possa continuare a dare risposte concrete ai cittadini dei Comuni della Città Metropolitana, che tra l’altro hanno amministrazioni con colori politici differenti – ed aggiunge in conclusione – Ci sono immediati obiettivi strategici da portare a termine che necessitano il contributo di tutte le forze presenti in consiglio tra questi, ad esempio, la gestione del Piano Strategico e il riordino del sistema di trasporto pubblico locale. Auguro a tutti buon lavoro”.

Alcune nelle nuove deleghe

Tra le nuove deleghe assegnate ritroviamo anche: Salvatore Pace Vice Sindaco -Tutela della fauna selvatica e delle aree protette; Giuseppe Cirillo –  Trasporti; Nicola Pirozzi – Piano triennale lavori pubblici; sicurezza sui luoghi di lavoro; Giuseppe Jossa – Urbanistica; Giuseppe Tito – Piano Strategico; fondi comunitari e nazionali per le politiche di coesione; Michele Maddaloni -Valorizzazione dei teatri; Grande Progetto Pompei; Parco Nazionale del Vesuvio.