Cinquanta sfumature di rosso: l’infinita lotta contro la routine

95
cinquanta sfumatura di rosso

Cinquanta Sfumature di Rosso, terzo capitolo cinematografico tratto dalla saga di libri erotici scritti da E.L. James, sarà nelle sale italiane l’8 febbraio, un giorno prima che negli Stati Uniti.

Con l’ultimo trailer reso disponibile proprio in questi giorni, la trama della pellicola si è arricchita di dettagli assai interessanti.

I protagonisti sono ancora loro, Anastasia Steele e Christian Grey, che nel frattempo si sono sposati e sono più uniti che mai. Come ogni thriller che si rispetti, però, c’è qualcosa che va storto e che rompe la routine quotidiana: mentre la coppia si appresta ad accogliere il bebé in arrivo, devono vedersela con due persone che ritornano a perseguitarli dal passato, si tratta di  Jack Hyde per Ana, Mrs. Robinson per Christian.

Dai frustini ai biberon

Cosa cambia rispetto al passato? Dai frustini sadomaso e palline vaginali, la coppia passa a biberon e pannolini, ma se qualcuno sperava di vedere nuovamente le grazie di Jamie Dornan, rimarrà deluso, perché come rivelato di recente dal Sun, l’attore irlandese si guarderà bene, nascondendo i gioielli di famiglia.

I montatori hanno lasciato trapelare che a parte il fondoschiena, non si vedrà nulla delle parti intime, a differenza di quanto è riuscito a fare Ferzan Ozpetek, che nella sua ultima pellicola è riuscito a convincere Alessandro Borghi e girare più di una scena di nudo.

Sembra proprio che nel caso di Cinquanta sfumature di rosso, le resistenze siano proprio di Dornan, che a quanto pare non ha superato quella sorta di blocco psicologico.

Cinquanta sfumature di rosso sulla scia del secondo capitolo

A dirigere la pellicola è ancora una volta James Foley, lo stesso regista del secondo episodio, così come i protagonisti sono gli ormai affiatatissimi Jamie Dornan e Dakota Johnson. Sui due circolano tante voci che però non hanno mai trovato conferma: lui è sposato, lei fidanzata da poco, ma sul set sono inevitabilmente molto vicini e in sintonia.

Del resto, solo con una complicità particolare si possono girare determinate scene, anche se oltre a quelli che parlano di una relazione clandestina tra i due, ci sono anche coloro i quali sostengono che al contrario non si possano nemmeno sopportare.

Quel che è certo, che fin qui sono sempre stati assai professionali: “Non sono mai riuscita a stringere un’amicizia così intima in così poco tempo, in tutta la mia vita – le parole di Dakota Johnson sul suo partner di set riportate da Sky Mag – Abbiamo trascorso così tanto tempo insieme che è impossibile non essere diventati amici. Adoro Jamie, mi fido di lui e non sono del tutto certa che sarei riuscita a fare quello che ho fatto sul set senza di lui”.

Dall’altra parte, Jamie Dornan sottolinea come l’inizio della collaborazione sia stata leggermente in salita, per via del fatto che i due attori protagonisti si conoscessero poco. Poi, l’intesa è aumentata con l’avanzamento della saga e già dal secondo capitolo, la complicità è stata quasi totale.

Con Cinquanta sfumature di rosso, la coppia ha raggiunto una vera e propria consacrazione. “All’inizio, praticamente non ci conoscevamo – rivela Dornan – perché sono arrivato un po’ tardi all’interno del progetto. Non c’è stato molto tempo per formare un’amicizia, non nel senso stretto della parola. Ma lavorare per “Cinquanta Sfumature di Rosso è stato molto meglio rispetto agli altri film, per il semplice fatto che ormai ci conosciamo così bene.

Siamo diventati molto amici, sappiamo cosa aspettarci l’uno dall’altra – e questo è importantissimo, soprattutto quando devi girare scene così intime come quelle richieste dal copione”.

Insomma, le sfumature dell’erotismo per signore non sono mai state scandagliate prima come i libri della funzionaria televisiva di mezza età che risponde al nome di Erika Leonard, in arte E.L. James, ma le pellicole hanno dato un ulteriore spinta a quello che in diversi angoli del mondo è divenuto quasi un “movimento”.

Da una delle scrittrici più vendute del millennio, ad alcune delle pellicole più apprezzate ed emulate, il passo è stato breve…