Ocean’s 8: recensione del film con Sandra Bullock e Cate Blanchett

136
ocean 8 il nuovo film con sandra bullock

Con Ocean’s 8 ci troviamo di fronte ad un prodotto cinematografico molto particolare. È un film di rapina tutto al femminile, che vede come protagoniste Sandra Bullock e Cate Blanchett.

Chi ama il genere action con un pizzico di ironia non può proprio perdersi questo film dagli esiti inaspettati. Molte componenti ricordano quelle tipiche di Sex and the City, ma in versione completamente rivista. Le ragazze sono impegnate a prendere una collana di pietre preziose.

Ma non si tratta di comuni pietre preziose, perché sono dei veri e propri  diamanti di grande valore.

ocean 8 il nuovo film con sandra bullock e rihanna

Le New York Stories al femminile

Gli ingredienti ci sono tutti, per poter parlare di questo film come un prodotto che si inserisce all’interno delle tipiche New York Stories al femminile. Vi ricordate, ad esempio, il film Il diavolo veste Prada? In Ocean’s 8 ci sono riferimenti anche a diverse scene di quest’altra pellicola, in cui si fa riferimento agli armadi pieni zeppi di scarpe.

Tuttavia adesso i tempi sono cambiati e anche inconsapevolmente molti riferimenti hanno tutt’altro sapore. È davvero impossibile resistere al fascino di un film di questo genere, che ci proietta in un’atmosfera altamente significativa, in cui si ha la possibilità di rivedere precedenti della storia del cinema a cui si è data molta importanza.

Ma il tutto viene condito anche da quel pizzico di simpatia che si esprime anche nelle battute pronunciate dalle protagoniste. Tutto viene rivisto all’interno di un contesto di intrattenimento, dove si situano le azioni compiute da queste donne intraprendenti.

ocean 8 il nuovo film con sandra bullock e rihanna nuovo film

E loro stesse sono convinte che possono passare inosservate, tanto da essere capaci di rubare un gioiello del valore di 150 milioni di dollari senza lasciare traccia. Infatti le protagoniste del film, sulla scia di questa convinzione, possono confermare che si tratta di un concetto assolutamente vero. Esse si possono muovere senza essere notate all’interno del Metropolitan Museum di New York.

Il finale a sorpresa di Ocean’s 8

Quello che ci colpisce di Ocean’s 8 è anche il suo finale particolarmente a sorpresa. In fin dei conti le protagoniste femminili intraprendono le loro imprese anche per vendicarsi di un ex fidanzato. Vedono nelle loro azioni un’opportunità da non lasciarsi scappare per mettere in atto un vero e proprio piano di vendetta.

Eppure queste donne così forti e intraprendenti presentano dei tratti di umanità che in certi momenti mettono in evidenza le loro debolezze. Le girls di Ocean’s 8 non possono fare a meno di lasciarsi sedurre dagli abiti da sera che vengono sfoggiati in occasione del Met Gala, un evento che si celebra proprio all’interno del Metropolitan Museum di New York.

Fra le donne protagoniste si sviluppa una specie di spirito di corpo, un forte legame di coalizione, che prescinde anche dal furto in cui si ritrovano impegnate. Un po’ come se si volesse inneggiare alla solidarietà femminile come elemento portante della trama della pellicola.

Si tratta di un potenziale che si nota per tutto l’evolversi degli episodi, anche se forse in certi momenti poteva portare risultati più soddisfacenti. Ecco perché Ocean’s 8 rimane, al di là di ogni considerazione, sostanzialmente un film di rapina, che nel suo genere risulta comunque ben costruito.

Le componenti fondamentali sono rappresentate dall’intrigo, dalla classe, dall’intelligenza al femminile, tutti elementi che finiscono con il colpire gli spettatori, determinando un più che sostanziale coinvolgimento.

Alcuni hanno riscontrato in questo prodotto cinematografico un’aria un po’ vintage, tipica da stile patinato. E sicuramente anche il regista, che ha voluto donare un’atmosfera dai toni originali, che per certi versi richiama quella caratteristica delle tanto amate riviste di moda. E se si riscontra una vena di futilità, questa non può essere annoverata tra gli elementi critici del film, visto che poi in sostanza contribuisce anche al suo successo.

Anche il potenziale nemico delle girls impegnate nella rapina fa la sua comparsa in un’atmosfera caratterizzata da una certa ilarità. Si tratta di un investigatore interpretato da James Corden, che si presenta quasi alla fine del film.

Una figura tutto sommato divertente, che fa anch’essa da contropartita e che contribuisce a mettere in risalto senza tensione tutti gli imprevisti a cui le protagoniste vanno incontro nel corso della trama.

Ocean’s 8 è stato presentato in anteprima in occasione del Filing Italy Sardegna Festival. Già da quel momento ha cominciato a suscitare interesse in chi ama questi generi originali che possono costituire delle tappe importanti nella storia del cinema internazionale.

Possiamo dire che le premesse ci sono tutte, per aspettarci risultati che di certo non potranno deludere gli appassionati spettatori del genere rapina.