L’attimo fuggente: il professore che ispirò Robin Williams

39
il film lattimo fuggente robin william

John Keating, era uno degli ex insegnanti di Tom Schulman. L’identità delle persone del personaggio di Robin Williams è stata rivelata nel tempo dallo sceneggiatore

Infatti per il ruolo di John Keating, Schulman si ispirò alla figura di Samuel F. Pickering, suo insegnante di letteratura inglese alla scuola privata Montgomery Bell Academy di Nashville nell’anno scolastico 1965-1966.

In gioventù, Pickering aveva frequentato a sua volta la Montgomery Bell Academy e, da insegnante, era solito svolgere le lezioni in cima ai banchi, fuori dalla finestra o con i piedi nei cestini delle cartacce.

Al contrario del personaggio, però, il suo modo di tenere lezione aveva l’intento non tanto di risvegliare le coscienze degli studenti, quanto di divertire se stesso, e non lo portò mai ad uno scontro con l’amministrazione scolastica.

Williams, comunque, basò la propria interpretazione su John C. Campbell, suo professore di storia alla Country Day School di Detroit. Era tradizione, per il professor Campbell, nella prima lezione, gettare il libro di testo nell’immondizia, esordendo con una lezione estemporanea. Campbell, dopo 28 anni di servizio presso il collegio, fu licenziato nell’estate del 1991 per non aver dimostrato “soddisfacente volontà ad adattarsi agli standard accademici e professionali”.

L’introduzione che il professor Keating fa leggere ai suoi studenti all’inizio del film è presa dal capitolo introduttivo di Sound and Sense: An Introduction to Poetry di Laurence Perrine, un libro-base negli Stati Uniti.

Trama del film

La storia è ambientata nel 1959, John Keating, insegnante di letteratura, viene trasferito nel collegio maschile Welton, nel Vermont. Keating ha un approccio didattico originale che spinge gli alunni a distinguersi dagli altri e a seguire la propria strada; inoltre spiega ai suoi studenti che la poesia non è un elemento geometrico ma il sentimento dell’uomo.

L’insolito comportamento dell’insegnante incuriosisce lo studente Neil Perry, ragazzo incapace di confrontarsi col padre che, ancora memore della povertà precedente al matrimonio, impedisce al figlio ogni attività che possa distrarlo dallo studio.

Dopo un po’ però la situazione cambia: Neil riceve la visita del padre, che gli impone di lasciare la compagnia e di non partecipare alla recita: il giovane cerca di comunicargli la sua passione, ma viene sovrastato dall’atteggiamento autoritario del padre, che non sente ragioni.

Durante la recita tutti i presenti concordano sul talento di Neil: alla fine dello spettacolo il giovane viene elogiato sia dai componenti della compagnia, sia dallo stesso Keating; tuttavia il padre, incollerito per la disobbedienza del figlio, dopo averlo allontanato dal professore gli comunica la propria intenzione di iscriverlo a un’accademia militare, con l’intento di avviarlo alla professione medica: Neil, disperato, si suicida nottetempo con la pistola del padre. L’istituto apre un’inchiesta: il professor Keating viene accusato di aver indotto Neil a disobbedire al padre e di conseguenza a suicidarsi per l’insuccesso.

Il professore viene allontanato dall’istituto e la cattedra di lettere viene affidata temporaneamente al preside.

Si dice che ciò che ha attratto Robin Williams al ruolo di Keating più di ogni altra cosa è stato il fatto che il professore era il tipo di insegnante che, ai tempi della scuola, avrebbe sempre voluto avere.