I crimini di Grindelwald, a cinema il 2°capitolo di Animali Fantastici

15
animali fantastici 2 i crimini di grindelwald con jonny deep

Per il sedicesimo anniversario del celebre Harry Potter e la pietra filosofale, spunta a cinema il secondo capitolo dell’eccezionale spinoff della saga, Animali Fantastici 2: I Crimini di Grindelwald.

Animali Fantastici 2: I Crimini di Grindelwald è il secondo capitolo di una fortunatissima saga di genere fantasy diretta da David Yates e distribuita da Warner Bros. La pellicola, dalla durata di 124 minuti, non relega però al suo interno unicamente il genere fantasy; Animali Fantastici 2 è anche un film di avventura e d’azione che questa volta, rispetto al capitolo precedente, si svolge a Parigi.

animali fantastici 2 i crimini di grindelwald

Animali Fantastici 2, la storia si complica

La narrazione di Animali Fantastici 2 è sicuramente più complessa se si pone come riferimento il precedente capitolo della saga. Basti però, per giustificare tale approccio, pensare che è proprio il copione della celeberrima Rowling a concentrare il massimo dell’attenzione sui sentimenti e sulle dinamiche emotive dei personaggi piuttosto che sui fatti puramente scenografici.

Eddie Redmayn ed il magico cast

Magistrale come sempre, l’interpretazione dell’eclettico Eddie Redmayne  nei panni di Newt Scamander e del degno staff di colleghi composto da Jhonny Depp, nel ruolo di Gellert Grindelwald, Jude Law nel ruolo di Albus Silente, Katherine Waterston nelle vesti di Tina e Alison Sudol nel ruolo della decisamente più spigliata sorella Queenie.

Torna a far divertire anche Dan Fogler nei panni del simpaticissimo fornaio Jacob Kowalski! Insomma, personaggi storici ed anche nuovi in una perfetta combinazione per conferire alla pellicola il giusto andamento fatto di magici divertimenti e inaspettati colpi di scena ottenuti grazie alla magica penna della Rowling che per l’occasione ha appositamente studiato e scritto ogni battuta.

La saga continua sulla piattaforma Pottermore

L’infinita immaginazione della celebre scrittrice inglese, tuttavia, non le ha permesso di dedicarsi unicamente alla stesura delle battute della pellicola; la Rowling, infatti, è rimasta operativa costantemente anche sulla piattaforma Pottermore dove ha periodicamente pubblicato racconti e contenuti inediti fondamentali per l’approfondimento del racconto.