Benevento, minacce di morte al sindaco Mastella

63
clemente mastella sindaco di benevento

Il sindaco Mastella ha ricevuto una lettera minatoria nella giornata di ieri. La polizia segue tutte le possibili piste, ma non è il primo episodio politicamente “delicato” che coinvolge la città sannita negli ultimi mesi.

Una lettera minatoria con minacce esplicite di morte è stata ricevuta ieri dal sindaco di Benevento, ex guardasigilli ed ex ministro del lavoro, Clemente Mastella. La lettera è stata recapitata in Comune, ed è stata subito sequestrata dalla polizia, che ha immediatamente avviato le indagini.

Scritto al computer, il testo non presentava elementi utili all’identificazione del mittente. Il sindaco Mastella sarà ascoltato nei prossimi giorni dalla Procura, alla ricerca di elementi utili a far luce sul caso.

La possibile pista degli appalti per il cimitero

I contenuti della missiva sono rimasti naturalmente riservati, ma sembra che al suo interno si faccia riferimento ai lavori da avviare nel cimitero del capoluogo sannita. Una pista legata quindi agli appalti, anche se gli inquirenti non trascurano nessuna delle altre possibili strade.

Il sindaco Mastella ha ostentato sicurezza, annunciando di non avere alcuna intenzione a fari intimidire dalle minacce, ma dagli stessi ambienti di polizia trapela un po’ di preoccupazione. Non è la prima volta, infatti, che si verificano in città episodi allarmanti negli ultimi mesi.

La scritta razzista

Il precedente più rilevante, come sottolinea lo stesso Mastella, è quello delle scritte razziste comparse sui muri della città. «Lo dissi ieri in occasione di quell’episodio, lo ripeto oggi che il protagonista, sfortunatamente, sono io: questo clima non mi piace. Auspico che la situazione sia monitorata adeguatamente».

Mastella ha ricevuto in queste ore tanti attestati di solidarietà, tanto da ringraziare pubblicamente tutti per il sostegno. «Ringrazio tutti», ha dichiarato il sindaco. «Le forze politiche e quelle sindacali di ogni orientamento, e allo stesso modo i cittadini che mi hanno manifestato, di persona e non, il loro sostegno e una grande vicinanza umana».

Una lunga carriera politica

Se per la città beneventana un clima di tensione di questo genere appare una novità abbastanza clamorosa, c’è da dire che il suo primo cittadino, ex ministro del lavoro e della giustizia, ha vissuto momenti di ogni tipo nel corso della sua carriera politica.

Dagli anni di gavetta nella Democrazia Cristiana ai rapporti non sempre facili con i leader delle coalizioni a cui ha partecipato (vedi Berlusconi e Prodi), o con i colleghi di governo come Di Pietro o Bertinotti.  A dispetto di polemiche e scontri a tutti i livelli (si ricordano anche quelli con l’ex p.m. de Magistris, attuale sindaco di Napoli) Mastella è stato tuttavia deputato per ben otto legislature consecutive.

C’è da scommettere, insomma, che si farà trovare preparato anche a questa fase difficile che coinvolge la sua città e il suo ufficio, che ricopre dopo aver ricevuto un plebiscito di voti nel giugno del 2016.