Benedetta follia domina il box office: carlo verdone re del cinema italiano

150
benedetta follia di carlo verdone

Uscito nelle sale cinematografiche italiane l’11 gennaio Benedetta Follia, di Carlo Verdone, si conferma leader incontrastato del box office italiano; il film del regista romano, accompagnato dalla sceneggiatura di Nicola Guaglianone e Menotti, è arrivato ad incassare ben 6.365.000 euro in sole due settimane di proiezione.

Se la prima settimana aveva portato ad un incasso complessivo di 4.305.000 di euro, la seconda ha fatto entrare nelle casse del film circa 2.060.000 euro. I numeri potrebbero sembrare in netto calo, parliamo di cifre poco meno inferiori al 50% rispetto al boom dei primi sette giorni, ma bisogna proporzionarle alla riduzione delle copie, pari al 43% che rende questi numeri molto soddisfacenti.

Ogni sala dei vari cinema italiani, secondo i dati analizzati, è arrivata a ricavi pari a circa 3.130 euro e questo conferma che il pubblico è ancora incuriosito di vedere questo nuovo lavoro di Verdone, che ha scelto Ilenia Pastorelli come sua “compagna d’avventura”, preferendolo ad altri film in uscita nelle sale e lasciando al primo posto il film tutto made in Italy.

Classificando i cinque film più visti della settimana, infatti, Benedetta follia si piazza al primo posto ed è seguito da un film uscito nelle sale il 18 gennaio Il vegetalediretto da Gennaro Nunziante che vede Fabio Rovazzi, al suo esordio come attore cinematografico prendersi la medaglia d’argento con un incasso pari a 1.447.000 euro (e con una media nelle sale quasi pari a quella del film di Verdone).

Per il gradino più basso del podio, invece, si passa ad un film di un regista italiano, Paolo Virzì, e interpretato da un attore canadese, Donald Sutherland, ed un’attrice inglese, Helen Mirren; il film, uscito nelle sale sempre il 18 gennaio, è “Ella & John” ed ha incassato circa 1.225.000 euro, poco meno del film con Rovazzi e quasi la metà rispetto a quello della coppia Verdone-Pastorelli.

Subito giù dal podio c’è il regista londinese Joe Wright con il suo “L’ora più buia” che racconta la storia di Winston Churchill (interpretato da Gary Oldman) durante la seconda Guerra Mondiale; l’incasso settimanale del film, uscito al cinema il 18 gennaio come i film di Virzì e Nunziante, è pari a 1.194.000 di euro.

Chiude la classifica dei migliori cinque film della settimana italiana un film che ha destato curiosità, critica e anche entusiasmo: “Jumanji- Benvenuti nella giungla” che tra gli attori annovera Jack Black e Dwayne Johnson; il film è un sequel reboot della storica pellicola (record d’incassi) uscita nel 1996 con Robin Williams (scomparso nel 2014) e che perde ben tre posizioni rispetto alla settimana precedente portando nelle casse “soltanto” 900.000 euro considerando, però, che il film è uscito nelle sale il 1° gennaio 2018 ed è arrivato a conquistare, complessivamente, più di 9.000.000 di euro.

Tra gli altri film, che sono uscito dai migliori cinque ci sono: “Tre manifesti a Ebbing Missouri” che nonostante non sia una pellicola dal nome altisonante ha riscosso un discreto successo; “Coco” il film d’animazione che racconta la storia di un bambino messicano appassionato di musica che si ritrova nel mondo dei morti alla riscoperta dei suoi antenati; “Wonder” interpretato dal duo Owen Wilson e Julia Roberts in un film tratto dall’omonimo best seller di R.J. Palacio (finalista del Premio Andersen del 2014).

Il cinema italiano, quindi, può ritenersi soddisfatto considerando che è presente in tutti e tre i film più visti nella settimana dal popolo italiano e se Virzì e Nunziante proveranno a continuare la loro scalata alla vetta, Carlo Verdone può ritenersi molto soddisfatto dei risultati del suo Benedetta follia che per due settimane è riuscito a lasciarsi alle spalle tutta la concorrenza cinematografica.