Aggredito perché rifiutava di concedere l’autorizzazione al circo

33
il sindaco di pontecagnano aggredito per non aver concesso autorizzazione all'apertura del circo

Aggredito perché rifiutava di concedere l’autorizzazione al circo. È accaduto a Giuseppe Lanzara, sindaco di Pontecagnano Faiano (SA) che è stato aggredito per le sue battaglie a difesa degli animali.

L’aggressione è avvenuta in località Sant’Antonio, nei paraggi della zona in cui la famiglia Orfei aveva richiesto di utilizzare per tenere spettacoli nelle date comprese tra il 14 e il 18 settembre, precisamente in Via Vespucci, il primo cittadino – hanno comunicato dal municipio in questione – “è stato raggiunto da alcuni individui, presto ricondotti al gruppo dei circensi, mentre disponeva di rimuovere, anche a fronte dei verbali elevati in merito, la cartellonistica pubblicitaria affissa abusivamente”.

Il primo cittadino era  accompagnato del Comandante della Polizia Municipale e da alcuni collaboratori quando “ha subìto minacce fisiche e verbali, dopo le quali si è prontamente recato presso la Stazione dei Carabinieri di Pontecagnano Faiano per denunciare l’accaduto”.

Lanzara sarebbe così stato raggiunto da gravi ingiurie e calunnie, e alla fine ha dichiarato:

“Quello di cui sono stato vittima oggi è un atto deplorevole, che poteva anche evolversi in modo diverso e più importante. Nonostante le intimidazioni, non faccio alcun passo indietro.

Piuttosto annuncio la continuazione della battaglia, che è e sarà sempre e comunque condotta sul terreno della legalità e del rispetto di chi non la pensa come me.

Ringrazio le centinaia di persone che mi hanno manifestato nelle scorse ore la propria stima e la piena approvazione di questa iniziativa in favore degli animali e confido in una risoluzione del problema in maniera civile e serena”.